Workshop di performing art + tecnologie multimediali


 


 


 

 
 


 
 

“Tecniche di sconfinamento multimediale nello spettacolo contemporaneo”

Workshop di performing art + tecnologie multimediali
A cura di SANTASANGRE / Dario Salvagnini e Diana Arbib

IL LABORATORIO È GRATUITO ED È RIVOLTO A RAGAZZI / E DAI 15 AI 25 ANNI – max 15 partecipanti

Nel workshop sarà realizzata un’ installazione multimediale tramite l’ausilio di tecniche scenografiche d’innovazione, le scatole sceniche (modellini) sono state progettate per ricreare l’esperienza della proiezione olografica, è una tecnica illusoria usata nei teatri europei che risale alla metà dell’800, negli ultimi anni questa tecnica e stata rielaborata e perfezionata grazie anche alle nuove tecnologie video.
Il workshop prevede dei gruppi di lavoro che interagiscono con una scatola scenica/olografica( il sistema di riflessione funziona tramite l’ausilio di uno o più vetri raccordati con una fonte di luce, verrà suggerito un tema sul quale concentrare l’aspetto ideativo del progetto, in seguito ogni gruppo avrà piena autonomia di sviluppo e sarà seguito in tutte le fasi lavorative dell’opera, fino alla presentazione finale.
Ogni progetto dovrà essere ragionato in modo indipendente, alla fine sarà prodotto un’opera autonoma, completa di una parte sonora, video e compositiva reale. Il risultato di questo processo non è prevedibile, daremo agli studenti delle indicazioni di principio e saranno seguiti nello sviluppo e nell’utilizzo delle tecniche che sono state suggerite e spiegate per la realizzazione del modellino.
Nella scatola scenica(modellino) dovranno coesistere elementi reali ed elementi virtuali definendo così un nuovo equilibrio estetico e di forma. L’immagine, il suono, la luce e il corpo interagiranno nello stesso tempo e luogo, senza però predominare l’uno sull’altro.
Nel workshop gli studenti hanno modo di sperimentare e sperimentarsi in un lavoro di gruppo, sviluppare la propria creatività progettuale e tecnica, confrontarsi con una metodologia scenografica contemporanea che ad oggi sta raccogliendo molte conferme sia in ambito teatrale che nei più svariati ambiti artistici ed espositivi.

Fasi di sviluppo
-Presentazione
-Analisi del tema
-Sviluppo ideativo e progettuale
-Raccolta dei materiali (campionamenti audio, riprese video, fotografie, ricerche in rete, materiali di archivio, individuazione dell’oggetto reale)
-Prime prove tecniche di fattibilità dei materiali
-Analisi dell’aspetto compositivo
-Relazione tra gli elementi multimediali (il reale e il virtuale)
-Definizione progetto
-Esposizione e presentazione lavoro

Calendario degli incontri
venerdì 10 novembre h16-18.30
sabato 11 novembre h16-18.30
venerdì 17 novembre h16-18.30
sabato 18 novembre h16-18.30
venerdì 24 novembre h16-18.30
sabato 25 novembre h16-18.30
>>1 e 2 dicembre dalle h 18 PRESENTAZIONE PUBBLICA dei risultati del laboratorio

IL WORKSHOP SI SVOLGE negli spazi del
centro di aggregazione giovanile “Batti il tuo tempo” e del progetto Eccoci
piazza di Cinecittà 11 – Roma (Metro A – fermata Subaugusta)

ISCRIZIONI e informazioni: contact@margineoperativo.net

SANTASANGRE è un collettivo eterogeneo per formazione e personalità, con la volontà di indagare quello spazio vuoto, quella frattura che esiste oltre il linguaggio definito. Attraverso nuove forme e diversi contenuti, avviano processi di contaminazione espressiva lungo un asse trasversale capace di toccare i più significativi linguaggi artistici e performativi come il video, la musica, il corpo e l’estetica degli ambienti.
La necessità di spingersi oltre ogni settorialità, oltre ogni esperienza complementare per concretizzarsi in un azzardo di linguaggi ampliati, sincretici e sovrapposizioni di segni.Hanno partecipato al Romaeuropa Festival, al Grec di Barcellona, al Noorderzon di Groningen, al Festival Temps d’Images di Varsavia, all’Eurokaz di Zagabria, al Drodesera, al Festival delle Colline Torinesi, di Santarcangelo, Castrovillari e Polverigi, alle stagioni del Sophiensaele di Berlino, della Ferme du Buisson di Parigi e dei Teatri Stabili d’Innovazione di Napoli, Pescara, Bari, Udine, alla Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo, ed anche ad Es.terni, Short Theatre, Opera Prima, Crisalide, Enzimi e Ipercorpo. Sostenuti nelle produzioni di spettacoli dal Romaeuropa Festival, da Drodesera>Centrale Fies, dal Festival della Colline Torinesi, da Fabbrica Europa, dal Programma Cultura della Comunità Europea progetto Focus on Art and Sciente in the Performing Arts e da Bassano OperaEstate Festival. PREMI
Premio Ubu 2009/Premio Speciale e della menzione speciale per la sperimentazione dei linguaggi Premio Tuttoteatro.com Dante Cappelletti 2006 e Nuove Creatività 2008 dell’ETI.