EVENTI ARTISTICI

10,11,12,13 dicembre 2020

gli eventi artistici sono fruibili per gli spettatori in STREAMING

 

GIOVEDI 10 DICEMBRE 2020

 

dalle h 18
PRESENTAZIONE DEI FUMETTI realizzati dai partecipanti al workshop di fumetti  
condotto da Alessio Spataro – con la partecipazione dei partecipanti al laboratorio

presentazione del graphic novel
“BILIARDINO”
di ALESSIO SPATARO (edizioni Bao Publishing, 2015)
partecipa l’autore

Alessio Spataro, dopo un monumentale lavoro di documentazione testuale e sul campo, ha creato un romanzo grafico stampato solo in rosso e blu (come i giocatori del biliardino), che ripercorre la vita di Alexandre Campos Ramírez, il galiziano che ha brevettato la moderna versione del biliardino. La storia dell’evoluzione del popolare gioco è il filo conduttore delle vicende del libro, che attraversano la guerra civile spagnola, il secondo conflitto mondiale, la dittatura franchista e l’affermarsi delle democrazia in Europa. Un libro appassionante, perché le sue storie lambiscono la Storia con la maiuscola, minuziosamente accurato ma ricco di emozioni, e autenticamente importante, perché racconta la storia di uomini che hanno consacrato la vita a un ideale di libertà che, per molti decenni, appariva irraggiungibile. L’esistenza di Campos Ramírez ha sfiorato quelle di Neruda, Camus, Sartre, lasciando un segno indelebile nella società spagnola, eppure sulla sua figura circolano più leggende che fatti assodati. Questo libro fa ordine nelle versioni alternative sulla vita leggendaria di un uomo la cui importanza travalica l’invenzione per la quale si fa ancora il suo nome.
Se Ernest Hemingway avesse potuto scrivere un libro a quattro mani con Nick Hornby, probabilmente avrebbe scritto questo libro.

digital showcase
mostra di fumetti
una mostra composta dalle tavole di fumetti create durante il workshop

digital showcase
mostra fotografica “Ai confini dell’Arte”
una mostra che raccoglie gli scatti della fotografa Simona Granati nelle edizioni precedenti 2017, 2018 e 2019 e le immagini/gli autoscatti realizzati dai partecipanti alla edizione 2020.

 

VENERDI 11 DICEMBRE 2020

 

h 18
PRESENTAZIONE delle creazioni realizzate dai partecipanti al Laboratorio di Rap 
condotto da Luca Mascini / MILITANT A
in azione Militant A e i ragazzi /e che hanno partecipato al laboratorio

a seguire
poetry rap

MILITANT A
nel segno della connessione tra generi artistici diversi il rapper Militant A frontman dello storico gruppo
Assalti Frontali presenta le sue ultime produzioni musicali

h 19
Racconto del percorso del laboratorio di Storytelling  curato da Luca Lotano   e da Jack Spittle di Spettatori Migranti / Attori Sociali.
Presentazione degli AUDIO-DOCUMENTARI realizzati   dalla RE.M. REDAZIONE METICCIA costituita dai partecipanti al laboratorio

a seguire
presentazione del progetto

SPETTATORI MIGRANTI / ATTORI SOCIALI
Il progetto Spettatori Migranti / Attori Sociali è ideato da Luca Lòtano con il supporto della redazione di Teatro e Critica, webmagazine di teatro e danza. È un laboratorio di cittadinanza attiva che punta all’interazione tra culture attraverso il teatro vissuto, da spettatori, come pratica sociale. La spettatorialità, l’esercizio di visione e la partecipazione ai processi creativi, la pratica della lingua, la successiva produzione di contenuti e la pubblicazione sul sito online, permette a chi di volta in volta entra nella redazione di far parte attivamente di una comunità culturale. La discussione sull’opera artistica, il processo critico, converge non solo sulle estetiche ma soprattutto sulla visione della società da parte dei suoi attori, migranti e non, e contestualmente su tematiche storiche, culturali e civiche.

digital showcase
mostra fotografica “Ai confini dell’Arte”

 

SABATO 12 DICEMBRE 2020

 

h 18
presentazione del progetto
OB-VIAM – Itinerari possibili per incontri ovvi”
un progetto di fotografia, installazioni performative, street photography  e laboratori per la creazione di cartografie affettive dello spazio urbano
a cura dalla fotografa CAROLINA FARINA

a seguire
presentazione del percorso e delle opere fotografiche realizzate dai partecipanti del Workshop di Street Photography curata da Carolina Farina.
Con la partecipazione dei ragazzi* che hanno seguito il workshop

h 19
presentazione della performance / azione performativa
creata dai partecipanti al laboratorio di danza e teatro fisico
condotto da LIVIA PORZIO e FRANCESCA LOMBARDO

a seguire
presentazione e proiezione del video
AI CONFINI DELLA MEMORIA
realizzato da Margine Operativo  in collaborazione con i partecipanti al workshop di video.
Un video sulla memoria storica di un territorio ricchissimo di narrazioni – filmiche, audio, testuali, fotografiche – come quello dei quartieri di Cinecittà e del Quadraro.

a seguire
presentazione del percorso e delle creazioni del workshop di video realizzati dai partecipanti del Workshop di video curato da Margine Operativo.
Con la partecipazione dei ragazz* che hanno seguito il workshop

digital showcase
mostra “Cartografie affettive“
mostra fotografica delle opere realizzate dai partecipanti al
Workshop di Street Photography condotto da CAROLINA FARINA

digital showcase
mostra fotografica “Ai confini dell’Arte”

 

DOMENICA 13 DICEMBRE 2020

 

h 15  
digital walk
IL QUADRARO, LA SUA STORIA E LA STREET ART
a cura LILIANA SPADARO / OrbitArte

Il Quadraro è un quartiere particolare di Roma, legato in maniera molto stretta alla storia della città. Rappresenta una piccola isola quasi immersa in un tempo differente da quello che le scorre intorno. Seguendo, attraverso lo streaming live, il percorso della storica dell’ arte Liliana Spadaro  lungo le strade del Quadraro avremo modo di ripercorrere la storia del quartiere a partire dalla Seconda Guerra Mondiale fino ai giorni nostri, leggendo quello che alcuni artisti contemporanei della Street Art hanno lasciato sui muri delle sue strade. Le opere presenti di stree art nel percorso, frutto dell’operato del Progetto M.U.Ro – Museo di Urban Art di Roma –  ricordano il passato di un quartiere che è stato protagonista di tanti fatti di cronaca, soprattutto negli anni della guerra, tra cui nel 1944 il rastrellamento del Quadraro. Il blitz denominato “Operazione Balena” fu decisa perché il Quadraro era   come riportano le memorie “il rifugio di tutti gli elementi contrari al regime “. Qui ogni casa ed ogni grotta aveva nascosto un partigiano. Il Quadraro è stato insignito, unico quartiere romano, nell’aprile del 2004, con la medaglia d’oro al merito civile dal Presidente della Repubblica. Ogni angolo ci racconta aneddoti e avvenimenti che fanno parte della nostra storia, i rastrellamenti del ‘44 e la più recente opera di riqualificazione urbana avvenuta anche grazie alle straordinarie opere di Street Art.

h 17
performance
OPERAZIONE BALENA
di Margine Operativo

drammaturgia e regia: Pako Graziani
con: Tiziano Panici

Al termine del digital walk attraverso gli spazi, le opere di street art e la storia del Quadraro, viene presentata la performance di Margine Operativo: Operazione Balena – Il rastrellamento del Quadraro.  Una performance che intreccia teatro e storia  per ripercorrere, attraverso le parole di alcuni storici contemporanei e i racconti dei sopravvissuti, la storia dell’ operazione militare tedesca effettuata il 17 aprile del 1944 ai danni della popolazione civile. Una performance che si muove sulle linee di confine tra il passato e  il presente.

digital showcase
installazione e mostra “Cartografie affettive“
mostra fotografica delle opere realizzate dai partecipanti al
Workshop di Street Photography condotto da CAROLINA FARINA

digital showcase
mostra fotografica “Ai confini dell’Arte”

 

 
GLI EVENTI ARTISTICI SONO GRATUITI
si svolgono in streaming
informazioni > contact@margineoperativo.net